Voci che riempiono e abbracciano la piazza.

di Andrea Annibaletti

Alle ore 11 30, in piazza Mantegna, esattamente di fronte all’imperiosa basilica di Sant’Andrea, si sono esibiti i ragazzi e le ragazze della scuola Isabella d’Este. Otto ragazze e quattro ragazzi, che con la loro voce, accompagnata dalle note del piano, hanno condito l’aria del centro storico mantovano.

Quattro i momenti dell’esibizione. Mentre nella prima sono state solo le voci femminili a librarsi, la seconda parte è stata caratterizzata da un alternarsi in stile botta-risposta di voci. Il terzo momento ha visto la presenza di una voce protagonista, la voce soave di una ragazza, accompagnata in sottofondo da toni maschili e femminili, capaci di convivere in armonia, quella creata da Monteverdi per il “Lamento della Ninfa”, suonato dall’ensemble.

Per finire, tutte le voci del coro si sono unite in un ultimo canto, in un’ultima sinfonia che non ha lasciato agli spettatori altra scelta se non quella di applaudire la brillante performance.

Un’esperienza che non solo ha soddisfatto l’orecchio, ma che ha immerso chi ascolta in tempi lontani e in atmosfere magiche.

Foto di Silvia Butnaru.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *