L’iniziativa, promossa dalla Questura di Mantova, ha coinvolto gli studenti in un progetto di sensibilizzazione finalizzato a identificare i comportamenti positivi e negativi all’interno delle dinamiche di coppia. Anche la nostra Scuola ha offerto il suo contributo all’evento.

di Sveva Morini

In occasione della giornata degli innamorati, la Questura di Mantova, insieme all’Ufficio Scolastico Provinciale e alla ditta CLECA S. P. A., ha avviato un progetto per sensibilizzare gli studenti degli Istituti superiori del capoluogo e della provincia sul tema della lotta alla violenza di genere. All’evento hanno partecipato la nostra dirigente scolastica, Marianna Pavesi, e due studenti della nostra Scuola, Giovanna Maucielo e Luca Formensi.

L’iniziativa, chiamata “…questo non è amore”, fa parte della campagna nazionale permanente della Polizia di Stato e la data di San Valentino a fini promozionali non è stata casuale, vista la popolarità di questa festa tra i giovani.

Il progetto ha coinvolto sette Istituti tra Mantova, Asola, Suzzara ed Ostiglia e oltre 25 classi per un totale di circa 500 studenti. I ragazzi sono stati invitati a riflettere sulle dinamiche di coppia e sugli atteggiamenti normalmente assunti nella vita di relazione: è stato, quindi, chiesto loro di scrivere frasi o parole chiave in stile messaggi social, che evidenziassero il loro modo di intendere l’amore e i comportamenti da evitare. Alcuni studenti hanno anche realizzato disegni in tema.

Questi elaborati sono stati sottoposti ad una Commissione composta da membri istituzionali, ma anche da semplici attori coinvolti nel progetto. Le espressioni più significative sono state, infine, stampate su biglietti allegati alla confezione di uno snack dell’azienda Cleca col brand Bottoli, distribuito presso gli Istituti coinvolti. Inoltre, è stato creato un video che mostra in sequenza le frasi proposte dagli studenti.

L’iniziativa ha dimostrato come l’impegno congiunto tra Istituzioni e Aziende del territorio possa rivelarsi un’efficace cassa di risonanza per sensibilizzare i giovani sul tema della violenza di genere. L’adesione di numerosi studenti e la loro partecipazione attiva con la creazione di frasi e disegni ha mostrato sia consapevolezza del problema sia volontà di combattere questa piaga sociale. Grazie a questa iniziativa, è stato possibile lanciare un messaggio importante proprio nel giorno della festa di San Valentino, il cui significato è stato opportunamente ripensato e rimodulato nelle due accezioni di rispetto e consapevolezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Warning: Undefined array key "blogus-site-mode-cookie" in /var/www/myfermi/html/wp-content/themes/blogus-child-2/inc/ansar/enqueue.php on line 73